Punto trasporti – Le notizie di Odissea Quotidiana scelte per Roma di Sera 20 marzo 2020

Immagine
Queste le notizie sul trasporto pubblico selezionate da Odissea Quotidiana per la puntata di Roma di Sera del 20 marzo 2020 - Metro B, chiusa tratta Laurentina-Castro Pretorio nel week end - Brucia un altro autobus - Ok dal Cipe per il prolungamento della Metro C - Rimandato il finanziamento per il trasporto pubblico di massa

METRO B, CHIUSA TRATTA LAURENTINA-CASTRO PRETORIO NEL WEEK END

Proseguono i lavori per connettere la linea B alla metro C al Colosseo. Sabato 21 e domenica 22 chiusa la tratta Castro Pretorio-Laurentina della metro B: navette sostitutive in strada dalle 5:30 alle 21:00. Regolare linea Castro Pretorio-Rebibbia/Jonio

BRUCIA UN ALTRO AUTOBUS

Nelle prime ore di stamattina ha preso fuoco sulla linea 074 un autobus della Roma TPL, l’azienda che gestisce il trasporto di periferia. Nessuno è rimasto ferito. Si tratta dell’ottavo autobus in fiamme dall’inizio di quest’anno.

Foto e video del flambus


Questo è punto trasporti e questa è tutta la puntata di Roma di Sera
OK DAL CIPE…

La ricetta per salvare la Roma-Lido


La ricetta per salvare la Roma-Lido


Ad agosto 2018 la dismissione dell’ultimo treno MA.100 “Freccia del Mare” dalla Roma-Lido deve destare attenzione circa la consistenza totale residua del materiale rotabile, nonché della sostenibilità dell’esercizio con durante l'anno scolastico 2018-2019, che stava per cominciare.

Questa la nostra ricetta per salvare la Roma-Lido.


Purtroppo non è possibile immaginare l’arrivo di una nuova flotta sia nell’immediato che nel prossimo futuro: solo a settembre di quest’anno la Regione Lazio pubblicherà il bando per l’acquisto di 11 convogli (5 per la Roma-Lido e 6 per la Roma-Civita Castellana-Viterbo).

Tra i tempi burocratici, di aggiudicazione e produzione, l’arrivo del primo treno nuovo non sarà prima del 2021.

È necessario pertanto che i soggetti istituzionali preposti agiscano tempestivamente da una parte con interventi di brevissimo termine per arginare la possibile crisi sistematica, dall’altra elaborando una soluzione-ponte in attesa dell’arrivo del nuovo materiale rotabile.

Tali palliativi dovranno necessariamente andare di pari passo al superamento della logica emergenziale.

Tutta la proposta in versione PDF scaricabile

Commenti

Post popolari in questo blog

Atac: un altro autobus in fumo

Scende la pioggia...